Commento al vangelo del giorno venerdì 24 Giugno 2022

Commento al vangelo del giorno venerdì 24 Giugno 2022. Meditazione del Vangelo secondo Luca 15,3-7 con un commento di spiegazione di Papa Francesco.

Commento al vangelo del giorno venerdì 24 Giugno 2022 con meditazione di Papa Francesco.

Il passo del Vangelo di oggi è tratto dal Vangelo di Luca ed è il brano Lc 15,3-7.

Commento al vangelo del giorno: spiegazione di Papa Francesco

Qui di seguito si può leggere un commento di Papa Francesco al Vangelo di oggi 24 Giugno 2022.





Nella visione di Gesù non ci sono pecore definitivamente perdute, ma solo pecore che vanno ritrovate. Questo dobbiamo capirlo bene: per Dio nessuno è definitivamente perduto. Mai! Fino all’ultimo momento, Dio ci cerca. Pensate al buon ladrone; ma solo nella visione di Gesù nessuno è definitivamente perduto.

La prospettiva pertanto è tutta dinamica, aperta, stimolante e creativa. Ci spinge ad uscire in ricerca per intraprendere un cammino di fraternità. Nessuna distanza può tenere lontano il pastore; e nessun gregge può rinunciare a un fratello.

(Udienza Generale)

Signore, ti prego col cuore

Il vangelo del giorno: Luca 15,3-7

Dal Vangelo secondo Luca: Lc 15,3-7

Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta.

In quel tempo, Gesù disse ai farisei e agli scribi questa parabola:

«Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova?

Commento al vangelo del giorno venerdì 24 Giugno 2022
Commento al vangelo del giorno venerdì 24 Giugno 2022

Quando l’ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini, e dice loro: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta”. Io vi dico: così vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte, più che per novantanove giusti i quali non hanno bisogno di conversione».

Parola del Signore