Commento al vangelo del giorno martedì 18 Gennaio 2022

Commento al vangelo del giorno martedì 18 Gennaio 2022. Meditazione del Vangelo secondo Marco 2,23-28, con un commento di spiegazione di Papa Francesco.

Commento al vangelo del giorno martedì 18 Gennaio 2022 con meditazione di Papa Francesco.

Il passo del Vangelo di oggi è tratto dal Vangelo di Marco, ed è il brano Mc 2,23-28.

Commento al vangelo del giorno: spiegazione di Papa Francesco

Qui di seguito si può leggere una meditazione del Vangelo del Giorno con commento di Papa Francesco. La spiegazione del Santo Padre ci permetterà una migliore comprensione di quella che è la parola di oggi e del vangelo odierno:





Anche oggi il Signore ci invita a fuggire il pericolo di dare più importanza alla forma che alla sostanza. Ci chiama a riconoscere, sempre di nuovo, quello che è il vero centro dell’esperienza di fede, cioè l’amore di Dio e l’amore del prossimo, purificandola dall’ipocrisia del legalismo e del ritualismo.

Facciamo un esame di coscienza per vedere come accogliamo la Parola di Dio. Alla domenica la ascoltiamo nella Messa. Se la ascoltiamo in modo distratto o superficiale, essa non ci servirà molto.

L’esempio e l’intercessione della Vergine Maria ci aiutino a onorare sempre il Signore col cuore, testimoniando il nostro amore per Lui nelle scelte concrete per il bene dei fratelli.

(Angelus)

Signore, ti prego col cuore

Il vangelo del giorno: Marco 2,23-28

Dal Vangelo secondo Marco: Marco 2,23-28

Il sabato è stato fatto per l'uomo e non l'uomo per il sabato!

In quel tempo, di sabato Gesù passava tra i campi di grano e i suoi discepoli, mentre camminavano, si misero a cogliere le spighe. I farisei gli dicevano: " Guarda! Perché fanno in giorno di sabato quello che non è lecito?".

Commento al vangelo del giorno martedì 18 Gennaio 2022
Commento al vangelo del giorno martedì 18 Gennaio 2022

Ed egli rispose loro: "Non avete mai letto quello che fece Davide quando si trovò nel bisogno e lui e i suoi compagni ebbero fame? Sotto il sommo sacerdote Abiatàr, entrò nella casa di Dio e mangiò i pani dell'offerta, che non è lecito mangiare se non ai sacerdoti, e ne diede anche ai suoi compagni!". E diceva loro: "Il sabato è stato fatto per l'uomo e non l'uomo per il sabato! Perciò il Figlio dell'uomo è signore anche del sabato".

Parola del Signore