Commento al vangelo del giorno sabato 15 Gennaio 2022

Commento al vangelo del giorno sabato 15 Gennaio 2022. Meditazione del Vangelo secondo Marco 2,13-17, con un commento di spiegazione di Papa Francesco.

Commento al vangelo del giorno sabato 15 Gennaio 2022 con meditazione di Papa Francesco.

Il passo del Vangelo di oggi è tratto dal Vangelo di Marco, ed è il brano Mc 2,13-17.

Commento al vangelo del giorno: spiegazione di Papa Francesco

Qui di seguito si può leggere una meditazione del Vangelo del Giorno con commento di Papa Francesco. La spiegazione del Santo Padre ci permetterà una migliore comprensione di quella che è la parola di oggi e del vangelo odierno:





È bastato un momento soltanto - che noi conosciamo come è riuscito ad esprimerlo il Caravaggio: quell’uomo che guardava, ma anche, con le mani, prendeva i soldi - soltanto un momento nel quale Matteo dice di sì, lascia tutto e va con il Signore.

È il momento della misericordia ricevuta e accettata: ‘Sì, vengo con te!’. E’ il primo momento dell’incontro, un’esperienza spirituale profonda.

(Santa Marta)

Signore, ti prego col cuore

Il vangelo del giorno: Mc 2,13-17

Dal Vangelo secondo Marco: Mc 2,13-17

Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori.

In quel tempo, Gesù uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli insegnava loro. Passando, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì.

Commento al vangelo del giorno sabato 15 Gennaio 2022
Commento al vangelo del giorno sabato 15 Gennaio 2022

Mentre stava a tavola in casa di lui, anche molti pubblicani e peccatori erano a tavola con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora gli scribi dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: «Perché mangia e beve insieme ai pubblicani e ai peccatori?».

Udito questo, Gesù disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».

Parola del Signore