Seguici anche su

19 gennaio 2018

Lessico famigliare

Red String è il progetto con cui il fotografo giapponese Yoshikatsu Fujii ha raccontato la storia della propria famiglia. Un lavoro archivistico per tenerla legati a sé

Yoshikatsu Fujii

► Vai al sommario

Ricevetti un sms. «Oggi si è concluso il nostro divorzio». Il messaggio di mia madre era scritto semplicemente, anche se di solito mi invia messaggi con molte immagini e simboli.

Mi ricordo di non aver provato alcuna emozione particolare, solo la sensazione che fosse arrivato il momento. I miei genitori hanno vissuto a lungo nella stessa casa da separati e la loro relazione è gradualmente arrivata ad una fine, negli anni. Non era una sorpresa che un leggero soffio tra i due potesse sfasciare la famiglia in qualsiasi momento.

In Giappone la leggenda dice che l’uomo e la donna predestinati a incontrarsi siano legati per i mignoli da un filo rosso invisibile, a partire dalla loro nascita. Sfortunatamente il filo che legava i miei genitori si è sciolto, rotto o forse non è mai stato legato. Ma se non si fossero mai incontrati non sarei venuto al mondo. Al contrario, potresti dire che esiste un filo rosso indistruttibile che segna il destino di genitori e figli.

Per tanto tempo mi sono trovato a pensare alla relazione tra me ed i miei genitori. Quanti giorni ancora avrei potuto sapere i miei genitori lontani? E che cosa sarebbe successo se non li avessi più potuti vedere? Per colmare la mia estrema ansia a riguardo, ho cominciato ad andare a trovarli spesso.

Ogni giorno mi trovo a sostenere conversazioni delicate con i miei, come in una scena delle loro vite quotidiane. Mi adatto a loro e loro a loro volta cambiano il loro atteggiamento per venirmi incontro. Non cediamo completamente all’altro lato, ma piuttosto ci incontriamo a metà strada. Per dirla tutta i problemi sono rimasti irrisolti, sebbene ogni tanto ci raccontiamo storie allegoriche e condividiamo i nostri sentimenti. Vuol dire tanto per noi che le nostre opinioni siano cambiate grazie alla comunicazione.

La mia famiglia probabilmente non starà mai più insieme. Ma sono certo che esiste qualcosa dentro ciascuno di noi che prova che un tempo abbiamo vissuto insieme. Per essere certo che il filo rosso che lega la mia famiglia non si sleghi, voglio avvolgerlo e legarlo stretto.

(Questo testo è stato scritto dall’autore degli scatti pubblicati, il fotografo Yoshikatsu Fujii. Le immagini sono raccolte nel libro Red String)

Altri articoli che potrebbero interessarti