Seguici anche su

18 marzo 2017

Crollano le nascite, aumentano i vecchi, cresce la diseguaglianza

Tanta retorica contro la globalizzazione, ma a squilibrare la distribuzione della ricchezza è soprattutto l’invecchiamento della popolazione

Maurizio Sgroi

Per poche ore, alcuni giorni fa, gli osservatori dei fenomeni sociali hanno abbandonato la sostanziale distrazione con la quale guardano alle cose demografiche dopo la pubblicazione delle stime Istat degli indicatori per il 2016. Con grande stupore, ampiamente manifestato l’indomani sulle pagine dei quotidiani, gli italiani si sono ricordati – perché lo sapevano già – che non solo nascono sempre meno bambini nel nostro Paese, ma che aumenta notevolmente anche il numero di coloro che vanno a vivere all’estero.

Questo doppio trend, combinandosi, diminuisce la popolazione, che ha perso 86 mila unità sul 2015, e soprattutto ne fa aumentare l’età media. L’Italia è un Paese sempre più vecchio, con tutto ciò che ne consegue per la società e l’economia. Gli ultra65enni sono ormai il 22,3% della popolazione. Parliamo di 11,7 milioni di persone. La fascia di popolazione più numerosa è ancora quella dei nati fra il 1961 e il 1975, ma ormai anche loro si stanno avvicinando alla soglia dell’età anziana. Fra un decennio o poco più la piramide della popolazione mostrerà una base ridotta e un vertice sproporzionato. Immagine che di per sé evoca una profonda instabilità.

Queste osservazioni, che appaiono fugacemente nel nostro dibattito pubblico e subito dimenticate, non vengono quasi mai messe in relazione con gli effetti che sono capaci di provocare sul tessuto economico. I demografi non si occupano di solito di economia e solo di rado gli economisti estendono le loro analisi fino ad includere le conseguenze non intenzionali delle distribuzioni demografiche. Con il risultato che alcuni fenomeni vengono sovente malcompresi.

► Continua nel nuovo numero di pagina99 in edicola dal 18 marzo e in edizione digitale

[Foto in apertura di Jonathan Knowles / Getty Images]

Altri articoli che potrebbero interessarti