Seguici anche su

24 marzo 2016

‘L’abc del jihadismo’, il nuovo numero di pagina99

Sommario | Il nuovo numero di pagina99, in edicola e in digitale dal 26 marzo al 1° aprile e come sempre in abbonamento. In copertina, dopo gli attentati di Bruxelles, un viaggio nei pensatoi della guerra santa, dove il terrore si è fatto movimento. Seguono un ritratto di Macron, filosofo-finanziere ministro dell’Economia francese, e approfondimenti sulla Bulgari che spavena i migranti e su La scuola cattolica, nuovo libro di Edoardo Albinati. Sull’inserto Fuoribordo un reportage a fumetti di Deninotti, Fontana, Ruvidotti

 

STORIE | pagine 2-15

L’abc del jihadismo

Ideologia globale, cellule locali. All’indomani della strage del 22 marzo a Bruxelles, Giuliano Battiston ci guida nell’evoluzione della strategia e delle tattiche del terrore islamista. Tra manuali e tappe dell’escalation, una guida al nuovo jihad «decentralizzato». Che stavolta ha colpito nel cuore frantumato dell’Europa: la storia del Belgio e di Bruxelles ne è emblema, si legge nel reportage a pagina 4 dalla capitale belga. Mentre l’Unione nega se stessa nella politica sui profughi affidata ai campi turchi, un’intervista da Istanbul mostra, con le parole di Ceyda Karan, giornalista perseguitata per il suo lavoro, il pugno di ferro di Erdogan. Chiudiamo le pagine dedicate alla strage con la storia di Salah Abdeslam raccontata dalla matita di Gianluca Costantini. Passiamo alla Francia, parlando stavolta di politica interna, con un ritratto dell’astro nascente del centrosinistra francese, il ministro dell’Economia Emmanuel Macron. Due ritratti paralleli dei due rami dell’impero di Berlusconi, Mediaset e Mondadori, dagli opposti destini. E un viaggio nella provincia che ha perso la sua banca, a Vicenza.

 

MAPPE | pagine 16-21

L’Europa di Sofia

Nella fortezza bulgara, che chiude un altro pezzo della rotta balcanica per i rifugiati. Mentre in Italia circa 900 mila immigrati aiutano a ripopolare le valli abbandonate. Memorie di guerra: l’eccidio di Barcellona che Roma non ricorda; i  Comuni uccisi a Verdun sopravvivono per ricordare.

 

IDEE  | pagine 28-29

Il sorpasso delle figlie

Lavoro e carriera. Qualche anno fa, Anne Marie Slaughter fece discutere con il suo Perché le donne non possono avere tutto. Adesso una ricerca della Harvard Business Review corregge il tiro, parlando delle attuali trentenni sul posto di lavoro: non è che non possono avere tutto, il punto è che vogliono di più. Ne scrive Caterina Soffici.

 

INNOVAZIONI | pagine 30-33

Brevetti che bloccano la crescita

Nella Silicon Valley le cause pretestuose per i diritti su software e hardware drenano enormi risorse, sottraendole a ricerca e  impiego. La sola disputa tra Apple e Samsung è costata un  miliardo di dollari. E non ha  portato a nulla, spiega Paolo Bottazzini. A seguire, facce da shopping. Sempre più catene e marchi sperimentano il riconoscimento meccanico dei volti per monitorare i clienti e personalizzare l’offerta.

 

ARTI | pagine 34-45

Fashion blogger del ‘500

Selfie e look del giorno spopolavano ben prima di Instagram: Matthäus Schwarz, contabile del XVI secolo, raccolse ogni sua mise in un libro, il Trachtenbuch, pubblicato per la prima volta integralmente da Bloomsbury. La Biennale di Marrakech è quest’anno dedicata alla fotografa Leila Alaoui, uccisa a gennaio in un attentato a Ouagadougou. A Parigi il regista Beineix porta a teatro la storia di Kiki di Montparnasse: amica di Modigliani, musa di Man Ray, simbolo dimenticato (finora) della belle époque. Roma: il microcosmo borghese della capitale, dove ebbe origine il delitto del Circeo, fa da sfondo al nuovo romanzo di Edoardo Albinati.  Poi pagina99 incontra Sergio Ricciardone, creatore del Club To Club, il festival di elettronica che ha trasformato Torino e ora sbarca a Milano. A seguire,  l’ossessione per l’occulto degli Usa attraverso un recente libro di Richard Beck che ricorda diversi casi di cacce alle streghe. Intanto, arriva Race, sbiadito biopic sull’afroamericano Jesse Owens, che a Berlino nel ’36 vinse 4 ori  davanti a un Hitler impietrito.

 

OZII | pagine 46-47

Vulcanica Lanzarote

Le rocce lunari e  i giardini di cactus creati da Cesar Manrique fanno di questa isola delle Canarie un luogo a sé. E per chiudere, l’ostello che si fa chic.

Altri articoli che potrebbero interessarti